Cosenza
 

Il 21 luglio a Cetraro si discute dell'erosione costiera nel Medio Tirreno Cosentino

Sabato 21 luglio 2018 alle ore 19.00, presso la sala convegni dell'ufficio del porto di Cetraro, vi sarà un interessante convegno, organizzato dalla Lega Navale Italiana sezione di Cetraro in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università della Calabria ed il Comune di Cetraro sul tema dell'EROSIONE COSTIERA NEL MEDIO TIRRENO COSENTINO.

La tematica è molto sentita dalla popolazione costiera, specialmente dopo le recenti mareggiate che si sono abbattute con particolare veemenza sul litorale del medio Tirreno cosentino e che hanno portato gravi danni alla costa.

Il costante ma inesorabile arretramento della costa dovuto all'erosione comporta un crescente indebolimento delle infrastrutture più prossime alla battigia, siano esse arterie stradali e ferroviarie o anche edificazioni poste nei pressi del lungomare. In alcune zone l'arenile sta scomparendo e la protezione eretta negli anni in alcune zone non hanno retto all'urto delle mareggiate.

La Lega Navale Italiana di Cetraro, da sempre molto attenta a tali fenomeni che possono sconvolgere l'ambiente e danneggiare le infrastrutture esistenti, ha chiesto all'Università della Calabria di dare vita ad un convegno sull'Erosione costiera illustrando il fenomeno sia sotto l'aspetto tecnico sia sotto l'aspetto burocratico - amministrativo.

I docenti dell'area disciplinare specifica per la difesa del territorio del Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università della Calabria hanno risposto positivamente all'invito della LNI di Cetraro, conoscendo tra l'altro profondamente la situazione esistente in Calabria, per dar vita a tale manifestazione.

Apriranno il convegno il dott. Michele Vattimo - Presidente della sezione di Cetraro della Lega Navale Italiana ed il dott. Angelo Aita - Sindaco del Comune di Cetraro che saluteranno gli ospiti e tutti i presenti.

Interverrà inizialmente il prof. Paolo Veltri che relazionerà su: "La programmazione regionale e lo stato dell'arte sulla difesa delle coste in Calabria".

Vi sarà poi l'intervento dell'ing. Attilio Fiorini Morosini che svilupperà il tema: "Il rischio di erosione: i parametri in gioco, le metodologie; il ruolo degli enti nel calcolo del rischio".

Infine l'ing. Francesco Aristodemo relazionerà su: "La modellazione idromorfodinamica costiera, le opere di difesa dall'erosione e l'impatto morfologico dei porti"

Modererà e concluderà il prof. Sergio d'Elia, già dell'Università della Calabria, che ha fortemente voluto questa manifestazione, ideandola fin da principio e predisponendola concretamente, chiedendo l'intervento di autorevoli esperti del Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università della Calabria.