Cosenza
 

Altomonte (Cs), Sinistra Italiana incontra commissario: evidenziate diverse problematiche e proposte alcune soluzioni

Ieri mattina, 13 giugno, una delegazione del Circolo "M. Presta" di Sinistra Italiana Altomonte, composta dal Segretario del circolo Francesco Capano, da Teresa Ferrato (componente la Segreteria Regionale) e dall'On. Fernando Pignataro, si è incontrata con la Dott.ssa Eufemia Tarsia, Commissaria prefettizia che ha in carico la gestione dell'ente fino per i prossimi 12 mesi.

"L'incontro cordiale e propositivo, che era stato richiesto dal Circolo, al quale ha partecipato anche la Segretaria Comunale Dott.ssa Elisa Spagnuolo, aveva lo scopo di portare all'attenzione del Commissario alcune ed importanti problematiche, necessità ed aspettative in merito alla gestione del Comune".

"Abbiamo esposto, in estrema sintesi, la nostra posizione critica nei confronti dell'Amministrazione uscente, ma anche la nostra contrarietà ad un Commissariamento dell'Ente lungo più di un anno. Anche la Dottoressa Tarsia ha convenuto che amministrare un Comune come quello di Altomonte è particolarmente impegnativo e necessita di un'attenzione e di una cura particolari.
Diverse le questioni affrontate, a partire dalla gestione dei progetti e dei relativi finanziamenti ottenuti (rete fognaria, adeguamento scuola elementare centro, riassetto idrogeologico, per citarne alcuni). La richiesta che abbiamo avanzato, condivisa dalla Commissaria, è stata quella di fare in modo che si avviino quanto prima tutte le procedure conseguenti affinché i finanziamenti non vadano persi e i concittadini possano vedere realizzate tali opere quanto prima. Si tratta di opere importanti e di oltre 7,5 milioni di finanziamenti che non solo bisogna evitare di perdere, ma anche di spendere in tempi brevi. La Commissaria ci ha evidenziato le difficoltà dovute a carenze di personale dell'Ufficio tecnico, che saranno presto aggravate dal pensionamento del Responsabile dell'Ufficio Urbanistica, impegnandosi a ricercare tutte le soluzioni per avviare al più presto i lavori finanziati.
In merito alle iniziative socio-culturali, sulle quali abbiamo ritenuto di manifestare la nostra preoccupazione per i tempi e naturalmente sulla qualità degli eventi, pur sapendo che non c'è alcun problema a riguardo dei finanziamenti (che erano stati ottenuti per un triennio), la Commissaria ha evidenziato i ritardi oggettivi, dovuti all'insediamento della stessa agli inizi del mese di Maggio e all'approvazione del Bilancio, ha però confermato i contatti con "L'Officina delle Idee" per fare in modo che la rassegna del Festival Euromediterraneo si tenga normalmente, con grande attenzione su un'offerta di qualità compatibile con le somme disponibili e l'immagine di Altomonte. La Festa del Pane, proprio per i ritardi suddetti si terrà ugualmente, ma sarà spostata al 15 e 16 Settembre prossimi.
Altro tema importante discusso è stato quello attinente la Scuola elementare di contrada Casello. Abbiamo manifestato alla Commissaria la preoccupazione che la mancanza di tale istituzione provoca nella zona Casello da un punto di vista sociale, economico e culturale, essendo l'istituzione scolastica un forte fattore di sviluppo delle relazioni sociali ed economiche della zona. La Commissaria si è dimostrata molto sensibile alla problematica sollevata e già attenzionata dalla stessa e ha dimostrato piena disponibilità nella ricerca di una soluzione che possa far ritornare il plesso nella zona Casello, tentando di risolvere, insieme alla Dirigente scolastica, la questione nata negli ultimi giorni della mancanza della sala mensa. Al tempo stesso, continua la procedura per la richiesta di finanziamento per la costruzione della nuova struttura al posto di quella dichiarata inagibile.
Ancora, per quanto riguarda la zona Casello-Corvo, abbiamo fatto presente la situazione di disagio che vivono le famiglie della zona a seguito dello spegnimento della linea della pubblica illuminazione, che dal Bivio Casello sale verso il Corvo. In merito a ciò, la Commissaria ci ha informato che il problema è stato già posto all'attenzione degli uffici e che quanto prima verrà data soluzione a tale problema.
Per quanto riguarda le buche sulle strade comunali, abbiamo sollecitato la Commissaria affinché tramite gli uffici competenti si intervenga per asfaltare le strade non ancora toccate, anche alla luce dell'approvazione del Bilancio preventivo, che prevedeva tali interventi, in particolar modo quelle delle contrade Carbonella, Boscari e delle altre sulle quali non si è ancora intervenuti. Inoltre, abbiamo richiesto alla stessa di attivarsi, cosa che faremo anche noi, presso gli uffici della Provincia di Cosenza, affinché si possa asfaltare (o intervenire d'urgenza con un minimo di ripristino) anche la strada provinciale che dallo svincolo autostradale conduce al bivio Vomereto, ridotta ad un colabrodo e che crea anche problemi per la sicurezza dei conducenti.
Per quanto riguarda la riscossione delle tasse comunali abbiamo chiesto, per quanto possibile e nei termini di legge, un'azione flessibile per venire incontro alle esigenze dei cittadini, in particolar modo per i titolari delle attività commerciali, già duramente colpiti da una crisi economica che perdura oramai da diversi anni.
Insomma, abbiamo esposto alla Commissaria Tarsia le nostre preoccupazioni, abbiamo portato alla Sua attenzione alcune esigenze primarie del territorio e dei cittadini, quello che secondo noi è utile realizzare quanto prima per la Comunità e proposto alcune possibili soluzioni. Abbiamo incontrato la disponibilità piena della stessa Commissaria".

Il Circolo "M. Presta" di Sinistra Italiana Altomonte "continuerà ad interloquire con la Commissaria prefettizia nell'ottica di una puntuale e proficua collaborazione ente-cittadino ed aiutarla nel delicato ruolo che attualmente svolge, con idee e proposte utili".