Cosenza
 

Rifiuti, Ecoross: nuovi investimenti a Scalea (Cs)

Collaborazione e sinergia per incrementare le percentuali di raccolta differenziata e migliorare la qualità ambientale del territorio, soprattutto in vista della imminente stagione estiva che comporta un vorticoso aumento della popolazione, dagli attuali 11mila residenti a circa 200mila presenze turistiche. Una stima nettamente superiore a quella prevista nel capitolato d'appalto, che determina un maggior carico di rifiuti, di conseguenza un incremento di spesa e di impiego di risorse umane a carico dell'azienda, gestore del servizio di Igiene Urbana. Di questo e di altro si è discusso nel corso del confronto, voluto dall'azienda, tra Ecoross, Amministrazione Comunale e utenti (esercenti commerciali e amministratori di Parchi e condomini) tenutosi giovedì 19 aprile 2018 presso la sala consiliare del Municipio di Scalea. L'incontro è stato utile per consentire a tutte le parti di illustrare le proprie esigenze, segnalare criticità e punti di forza, assumere impegni concreti per portare avanti un progetto che, nonostante le debolezze dovute ad una concomitanza di cause, ha consentito in tre anni di raddoppiare i dati relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti che si attestano ora al 45% circa. E' importante mirare alla sinergia tra i vari soggetti in campo: Regione Calabria, Amministrazione comunale, Polizia Locale, Azienda, utenza. Gli aspetti salienti: puntualità nel conferimento dei rifiuti negli impianti gestiti dalla Regione Calabria, monitoraggio e controllo del territorio da parte degli uffici comunali e degli organi di Polizia Locale, campagna di informazione e di sensibilizzazione destinata all'utenza al fine di elevare il senso civico. A tal riguardo, da lunedì 23 aprile 2018, ad opera delle informatrici ambientali di Ecoross, partirà un'ulteriore attività di informazione e di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata rivolta alle utenze domestiche (Parchi e condomini) e commerciali, alle quali saranno consegnate ulteriori attrezzature ad integrazione e/o sostituzione di quelle già esistenti (contenitori carrellati di varie volumetria, unitamente a nuovo e specifico materiale informativo). L'Amministrazione comunale e la Polizia Locale hanno assicurato il proprio supporto, anche in termini di controllo e monitoraggio, mentre gran parte degli utenti si è impegnata a far rispettare le regole e a segnalare eventuali infrazioni. All'iniziativa moderata dal giornalista Matteo Lauria, rivolta agli esercenti commerciali e agli amministratori di Parchi e Condomini, erano presenti: il dott. Simone Turco, Responsabile Servizi di Igiene Urbana Ecoross; il Sindaco Gennaro Licursi; il responsabile del Settore comunale di Salvaguardia Ambientale ing. Pasquale Latella; il responsabile del servizio geom. Francesco Chemi; il responsabile della Polizia Locale dott. Francesco Saverio Di Lorenzo. Un appello ad una collaborazione costruttiva è giunto da parte del Sindaco Licursi che si è soffermato sulla necessità di pervenire alla certezza del conferimento negli impianti della Regione. Sul punto i tecnici comunali hanno annunciato una programmazione ad hoc di concerto con l'ente regionale, anche al fine di non giungere impreparati alla stagione estiva, periodo in cui a Scalea si sfiorano le 200mila presenze. «Come Amministrazione comunale- ha affermato il Sindaco Licursi- ce la mettiamo tutta e insieme all'azienda Ecoross, che ha in gestione il servizio, siamo a disposizione di tutti gli utenti. Necessita, tuttavia, una piena e convinta collaborazione da parte dei cittadini per avere una città pulita e decorosa nonché per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati in termini di percentuali di differenziata».

Rilevate inoltre alcune discrasie nel capitolato d'appalto redatto dall'Amministrazione comunale, su cui si basa l'attuale servizio di Igiene Urbana. L'ing. Latella e il geom. Chemi hanno illustrato le migliorie apportate nell'ambito di un progetto Por già finanziato che sarà portato a regime a partire dal prossimo anno. L'obiettivo è quello di sopperire alle criticità che interessano soprattutto le attività commerciali nelle zone litoranee e i grandi Parchi, zone per le quali l'appalto in vigore mostra limiti.L'azienda Ecoross, che ha sempre operato nel pieno rispetto di quanto previsto dal capitolato d'appalto, al fine di mitigare le criticità emerse ha inteso mettere in campo attività specifiche e nuovi investimenti, andando anche oltre i dettami del contratto, attraverso forniture integrative di attrezzature, potenziamento di uomini e mezzi, riorganizzazione del sistema di raccolta con anticipo nelle ore notturne durante i mesi estivi, ulteriore attività di informazione e sensibilizzazione. Gli impegni aziendali sono stati illustrati dal dott. Simone Turco, Responsabile Servizi di Igiene Urbana Ecoross, che, dopo una dettagliata analisi della situazione esistente ha invocato la collaborazione di tutti in riferimento alle operazioni di controllo nonché al rispetto delle regole di differenziazione e di conferimento dei rifiuti. Tra le problematiche più evidenti vi è la massiccia presenza di rifiuti non conformi, per i quali l'appalto non prevede il ritiro immediato da parte dell'azienda Ecoross se non a seguito di opportune verifiche e controlli da parte degli uffici preposti. Fondamentale l'attività di controllo e sanzionatoria ad opera della Polizia Locale che, come illustrato dal consigliere delegato dott. Francesco Saverio Di Lorenzo, nonostante un sottodimensionamento del personale, è intervenuta in più occasioni nei confronti dei trasgressori.