Cosenza
 

Regione, avviate le procedure per gli interventi all'Arcomagno di San Nicola Arcella (Cs)

Il gruppo di lavoro voluto dal Presidente Oliverio ha fatto ieri un sopralluogo all'insenatura dell'Arcomagno su cui il Dipartimento Infrastrutture ha avviato in questi giorni le procedure relative all'attuazione degli interventi attraverso apposita convenzione con l'amministrazione comunale.
Su tale sito di grande valenza turistico ambientale, pur non essendo stato direttamente interessato dalle recenti mareggiate, la Regione Calabria ha avviato un percorso finalizzato a garantire la frubilità turistica nell'imminente stagione.
"Con il finanziamento concesso dalla Regione – ha spiegato il Dirigente Salvatore Siviglia – pari a 375 mila euro, finalizzato alla messa in sicurezza dell'Arcomagno, grazie alla delibera di Giunta 355 del 31 luglio scorso, il Dipartimento Infrastrutture e l'Autorità di Bacino regionale, nell'ambito della programmazione degli interventi di difesa del suolo che ha visto mobilitare risorse finanziarie pari a circa 350 milioni di euro, ha dato una risposta concreta all'esigenze di messa in sicurezza di un sito dal valore inestimabile. In questi giorni il Dipartimento Infrastrutture ha inoltre avviato le procedure relative all'attuazione degli interventi sull'Arcomagno attraverso apposita convenzione con il Comune di San Nicola Arcella".

Il progetto definitivo con relativa richiesta di finanziamento dal titolo "Riqualificazione e manutenzione del sentiero naturalistico dell'Arcomagno, recupero delle aree dismesse e riduzione del rischio idrogeologico, era stato trasmesso dal Comune di San Nicola Arcella alla Regione a fine 2015 e inserito nel Repertorio Nazionale Difesa del Suolo, la Banca dati Ispra dove confluiscono tutti i progetti di difesa del suolo.
La delibera 355 con cui la Regione stanziava il finanziamento dell'Arcomagno delegava anche il Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità competente per l'applicazione delle procedure relative all'attuazione degli interventi, che hanno preso il via appunto in questi giorni. Le risorse dei finanziamenti destinati alla mitigazione del rischio idrogeologico, com'è noto, confluiscono nella contabilità speciale del Presidente della Regione Mario Oliverio in qualità di commissario straordinario.