Cosenza
 

Gianni Maddaloni in visita ai detenuti di Castrovillari

Gianni Maddaloni, che con la sua palestra di Scampia, la "Star Judo Club", promuovendo i valori dello sport, e che da sempre contrasta il reclutamento dei giovani nelle fila della criminalità organizzata, è stato oggi ospite a Castrovillari della Casa Circondariale "Rosa Sisca" per un particolare e incontro con i detenuti. La presenza di Maddaloni, è scritto in una nota, rientra in un progetto che vede i Lions Club di Castrovillari e l'Istituto penitenziario firmatari di un protocollo d'intesa che vedrà diverse attività all'interno della struttura. Il Cineforum in collaborazione con l'associazione Cinepresi è una di queste. I detenuti hanno potuto assistere martedì alla proiezione del film "L'Oro di Scampia", il film che attraversa la storia della famiglia Maddaloni, una storia di sacrifici e di successi che ha portato i figli Pino, Marco e Laura a diventare campioni. E oggi i detenuti hanno incontrato il protagonista di questa storia. Con lo "sport si vince", ha detto Maddaloni, e si ha "quella opportunità di riscatto che ognuno di voi deve avere e che io quotidianamente devo dare ai vostri figli. Nella vita - ha aggiunto - solo osservando le regole, che sono il principio dello sport, si può essere vincenti". Al dibattito hanno partecipato la direttrice della Casa circondariale Maria Luisa Minervino, il II vice governatore dei Lions Nicola Clausi, il presidente del Club organizzatore Michele Martinisi, Roberta Corbo del Circolo Culturale Cinepresi e il delegato Provinciale del Coni Francesca Stancati.