Cosenza
 

Omicidio-suicidio a Rende (Cs), dinamiche da chiarire: in casa due pistole

rende villetta omicidio suicidioÉ ancora tutta da chiarire la dinamica dell'omicidio-suicidio che a Rende ha provocato la morte di Salvatore Giordano, della moglie, Francesca Vilardi, e dei due figli della coppia, Cristiana, di 31, e Giovanni, di 26. Non c'é alcuna certezza, infatti, secondo i carabinieri della Compagnia di Rende ed i magistrati della Procura di Cosenza che sono sul posto, che a sparare contro la moglie e i due figli sia stato Salvatore Giordano. L'ipotesi che sia stato Giordano a compiere la strage é verosimile, ma per averne la certezza si attende l'esito degli esami balistici e dello stub sui cadaveri.  Sono Salvatore Giordano, 57 anni, la moglie Francesca Vilardi di 59 ed i loro figli Cristina e Giovanni, di 26, le persone trovate morte nel primo pomeriggio di oggi all'interno di una villa nei pressi di Cosenza, in contrada Cutura di Rende. Giordano e' un commerciante molto noto a Cosenza. Nell'abitazione i Carabinieri hanno trovato due pistole, anche se non e' ancora chiaro se siano state usate per compiere la strage.

-banner--

I corpi erano nei pressi dell'ingresso del fabbricato. Gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, ma quella piu' credibile sembra essere quella dell'omicidio-suicidio, sebbene la dinamica dei fatti sia ancora tutta da ricostruire, a cominciare dall'ora della strage che potrebbe risalire a ieri sera, quando alcuni vicini hanno sentito degli spari. 

"La dinamica di quanto é avvenuto nella casa di Rende in cui sono stati trovati i cadaveri di quattro persone "é in corso d'accertamento per cui, al momento, non c'é nulla di sicuro su quanto é realmente accaduto". Lo ha detto il Procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo, in relazione al ritrovamento in una villetta di Rende dei corpi senza vita di Salvatore Giordano, della moglie, Francesca Vilardi, e dei loro due figli, Cristiana e Giovanni.

"C'é un sopralluogo in corso - ha aggiunto Spagnuolo - da parte dei carabinieri della sezione Scientifica e del medico legale. All'esito degli accertamenti sarà possibile capire cosa effettivamente é accaduto e chi ha sparato a chi. Al momento, in questo senso, non si può dire nulla".

Nella villetta in cui sono stati trovati i cadaveri di Salvatore Giordano, della moglie e dei due figli abitano anche i genitori ed un fratello del commerciante. É stato il fratello di Giordano a dare l'allarme quando il commerciante non si é presentato stamattina nel negozio di telefonia e strumenti musicali che i due gestivano insieme a Cosenza. L'uomo ha suonato alla porta d'ingresso dell'abitazione del fratello, senza ricevere risposte, ed ha chiamato i vigili del fuoco per fargli aprire la porta. Dopo che i vigili l'hanno sfondata sono stati trovati i quattro cadaveri, a poca distanza l'uno dall'altro. La morte dei quattro risalirebbe alla tarda serata di ieri.