Cosenza
 

Cosenza, il 23 gennaio inaugurazione sede Cgil

Il prossimo 23 gennaio sarà una giornata memorabile, se non addirittura storica, per la CGIL di Cosenza.

"L'immobile di Piazza della Vittoria che ospita l'Organizzazione dall'immediato dopoguerra, infatti, verrà inaugurato "ufficialmente", dopo essere stato oggetto di complessi lavori di ristrutturazione, a seguito di un accordo con la Regione Calabria – che ne è proprietaria – che consente alla CGIL l'utilizzo dell'intero stabile, riunendo finalmente in un'unica struttura la Segreteria confederale, le Categorie, i Servizi Fiscali, il Patronato e varie Associazioni legate alla CGIL".

"L'importanza dell'evento sarà suggellata dalla presenza di Susanna Camusso, Segretaria Generale della CGIL, che dalle 9 del 23 gennaio parteciperà ad un attivo di quadri e delegati sindacali insieme ad Angelo Sposato, Segretario Generale della CGIL Calabria, Umberto Calabrone, Segretario Generale della CGIL di Cosenza, nonché a numerosi e graditi ospiti, trai quali il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, il Presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci e il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto e, soprattutto, alle lavoratrici ed ai lavoratori che della CGIL sono il cuore pulsante ed ai cittadini del territorio che all'Organizzazione si rivolgono quotidianamente, trovando accoglienza, competenza e disponibilità.
Alla fine dell'attivo – che si terrà presso il Cinema Teatro Tieri in Piazza Amendola – i partecipanti e tutti coloro che vorranno unirsi al festeggiamento, si recheranno in Piazza della Vittoria per partecipare alla cerimonia di inaugurazione della sede. Una cerimonia semplice e toccante, con il taglio del nastro al portone di ingresso e la scopertura di una targa ricordo per intitolare la sala riunioni a Giovanni Donato, il Segretario Generale della CGIL di Cosenza prematuramente scomparso nel 2015".

"Su tutto aleggerà il ricordo della tante compagne e dei tanti compagni che sono passati da queste stanze, sempre in prima linea per difendere i diritti e la dignità del lavoro ed i principi della partecipazione e della democrazia. Simbolicamente ad alcuni dirigenti sindacali, particolarmente distintisi per l'impegno e lo spirito di appartenenza all'Organizzazione, verrà consegnata, nel corso dell'attivo, una pergamena ricordo.
Ci piace pensare che il palazzo di Piazza della Vittoria, reso moderno e funzionale dagli interventi di ristrutturazione, possa essere sempre di più un luogo aperto ed inclusivo, di incontro e di confronto democratico per tutti coloro che verranno a cercare tra le sue mura qualcuno pronto a difendere i diritti, individuali e collettivi, guidati dalla grande scritta luminosa che illumina il palazzo, la piazza, la città intera: è la luce della solidarietà, della giustizia sociale, dei diritti, della dignità, del lavoro che fanno da sempre della CGIL un faro nel sistema democratico del nostro Paese".