Cosenza
 

Rende, Laboratorio Civico: "Ap parla solo di incarichi e poltrone"

"Alternativa Popolare- Ncd- e come si chiamerà prossimamente e dove si collocherà, riesce a parlare esclusivamente di incarichi, poltrone, deleghe e assessorati. Mai una proposta, mai una minima e appena sufficiente analisi. Esperti in incarichi parlano solo di questo. Ed ecco che disegnano nuovi assetti e nuovi incarichi. La rimodulazione delle deleghe è qualcosa di fisiologico all'interno di una amministrazione. E ciò che sta accandendo e che avrà anche ulteriori sviluppi. Il vero problema è portare a casa le opere che si realizzano, i progetti che si materializzano e i servizi che vengono offerti ai cittadini. Non si capacita Ap del fatto che con enorme impegni e sacrifici si stanno realizzando opere importanti. Canalizzazioni di acque bianche nel centro di Rende, a Commenda per oltre 20mila euro. Interventi sulla rete fognaria per 850 mila euro, edilizia scolastica con interventi che riesce difficile oggi elencare, ma dei quali presto ogni cittadino di Rende riceverà un report. Soltanto ieri è stata approvata la Carta d'Identità elettronica. Presto il personale, i dipendenti comunali passeranno tutti ful time, ma di tutto questo Ap non parla e preferisce ancora una volta parlare il linguaggio della vecchia politica, il teatrino con "questo a me e questo a te". Il Laboratorio Civico rappresenta cambiamento la politica del fare e del realizzare. Questa volta il documento non è sottoscritto dal giovani di Ap che mai è stato possibile conoscere. Forse i giovani di Ap, o chi scrive veramente ed è patetico nei suoi scritti, è impegnato in qualche cooperativa da ristrutturare. Speriamo la prossima volta, finalmente, abbia il coraggio di metterci la faccia". Lo afferma una nota del Laboratorio Civico Calabria.