Cosenza
 

Bevacqua a San Nicola Arcella (Cs): "Programmazione legislativa senza precedenti"

"Quello di oggi è un momento di importante confronto con le voci del Paese reale: la programmazione legislativa messa in campo dall'attuale maggioranza regionale (dal piano Trasporti al piano Rifiuti, dalla nuova legge urbanistica alla fissazione normativa del consumo di suolo zero, dal Qtrp alla legge istitutiva della nuova Autorità idrica regionale) non ha precedenti, colma vuoti che si trascinavano da decenni e responsabilizza doverosamente le autonomie locali". Lo ha detto il consigliere regionale Domenico Bevacqua partecipando - è detto in un comunicato - a San Nicola Arcella ad un incontro promosso da Zonadem sui temi turismo e dello sviluppo nel Tirreno cosentino.

"Sono pienamente cosciente - ha proseguito Bevacqua - che tutto ciò è ben lontano dall'essere sufficiente: soprattutto sino a quando non si imporrà una prospettiva ad ampio raggio che superi la limitatezza di una visione della Calabria degli estremi (alto e basso Ionio, alto e basso Tirreno): bisogna comprendere l'intima connessione fra i diversi territori e il ruolo fondamentale che deve rivestire la salvaguardia delle aree interne, come testimonia la mia proposta normativa antincendi; allo stesso modo, si deve puntare allo sviluppo delle medesime aree, così come sto tentando con ostinazione di portare avanti mediante il mio progetto denominato Montagna Solidale, rispetto al quale registro ritardi e poco interesse anche da parte di amministratori locali direttamente interessati". "Quanto alle opere infrastrutturali immediatamente necessarie - ha continuato Bevacqua - vorrei sommessamente ricordare che risale al 2015 la mia mozione, intesa a rendere operativo il tracciato di metropolitana leggera Lamezia-Paola-Scalea, nell'ottica di garantire il sacrosanto diritto alla mobilità e all'accessibilità. La mozione, approvata all'unanimità dal Consiglio regionale, ha visto la condivisione di altri esponenti politici istituzionali e territoriali, con la predisposizione di progetti specifici che fanno ben sperare per la realizzazione. La campagna elettorale si fa ogni cinque anni, ma la CALABRIA si costruisce ogni giorno. E Zonadem è uno dei pochi luoghi di confronto aperto e libero, non vincolati esclusivamente a un partito ma a progetti reali e all'impegno diretto". "L'incontro - è scritto nel comunicato - si è concluso con l'intervento dell'assessore Musmanno il quale, riconoscendo il tanto che resta da fare, ha ricordato come ci si stia impegnando per l'ingegnerizzazione delle reti idriche (39 milioni per i capoluoghi e 65 milioni per gli altri Comuni), per il finanziamento (21 milioni) per i porti esistenti, per l'ammodernamento delle reti e del trasporto ferroviario, compreso uno specifico studio di fattibilità per l'alta velocità".