Cosenza
 

Crosia (Cs), scuole rispettano lo standard nazionale

"Le scuole cittadine rispettano perfettamente lo standard nazionale e si adeguano alla settimana lunga. L'Esecutivo Russo ha garantito il servizio di trasporto anche il sabato. Inoltre, anche quest'anno, si è provveduto con anticipo alla riapertura della Mensa. Il servizio di refezione scolastica, infatti, è già attivo dallo scorso 2 Ottobre. Come sempre, sarà data priorità alla qualità degli alimenti, al controllo e alle ispezioni, per garantire benessere e sicurezza ai bambini e alle famiglie".

È quanto fa sapere l'assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali, Graziella Guido che, insieme agli Uffici comunali, ha predisposto tutta la documentazione e i tickets, disponibili presso gli sportelli dei Servizi Sociali, dando supporto all'organizzazione Amministrativa predisposta dalla Dirigente dell'Istituto Comprensivo Mirto – Crosia, Rachele Donnici.

"Quest'anno – afferma Guido – il servizio di refezione scolastica è partito con ancor maggiore anticipo rispetto agli altri anni, per agevolare gli studenti del Tempo Prolungato, di alcune classi della Scuola Secondaria di Primo grado e del Tempo Pieno in tutti i plessi della Scuola dell'Infanzia. Con soli fondi di bilancio comunale – continua - siamo riusciti a garantire servizi essenziali, nonostante l'incessante crisi economica costringa i comuni a sopprimere le attività rivolte all'infanzia. L'Amministrazione Russo sta facendo il possibile per riuscire ad assicurare supporto agli Istituti e alle famiglie e la refezione è una prestazione essenziale, così come lo è il trasporto che garantiremo anche di sabato. La Dirigente dell'Istituto Comprensivo cittadino, infatti, andando incontro alle esigenze delle madri che lavorano, che oramai sono la maggior parte, ha aderito alle normative nazionali, che prevedono la possibilità di istituire la settimana lunga per la Scuola dell'Infanzia e andare per la prima volta a scuola anche di sabato. Continueremo a vigilare costantemente – conclude l'Assessore - per garantire standard qualitativi molto elevati, a tutela della salute e del benessere dei nostri ragazzi, anche grazie al supporto della commissione di controllo".