Celluloide
 

Lamezia Terme (Cz), oggi e domani al Tip Teatro film d'autore e storia dell'arte

Al Tip Teatro Circolo culturale due nuovi appuntamenti settimanali. Oggi per la rassegna #tipmovies visioni plurisoggettive, il film di Guillermo Del Toro "La forma dell'acqua" in doppia proiezione alle 18 e alle 21. Una storia d'amore ambientata negli Stati Uniti durante i primi anni della Guerra Fredda. Il film ha ottenuto 13 candidature e vinto 4 Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Venezia, 5 candidature e vinto 2 Golden Globes, 12 candidature e vinto 3 BAFTA, In Italia al Box Office La forma dell'acqua - The Shape of Water ha incassato 8,7 milioni di euro . Elisa, giovane donna muta, lavora in un laboratorio scientifico di Baltimora dove gli americani combattono la guerra fredda. Impiegata come donna delle pulizie, Elisa è legata da profonda amicizia a Zelda, collega afroamericana che lotta per i suoi diritti dentro il matrimonio e la società, e Giles, vicino di casa omosessuale, discriminato sul lavoro. Diversi in un mondo di mostri dall'aspetto rassicurante, scoprono che in laboratorio (soprav)vive in cattività una creatura anfibia di grande intelligenza e sensibilità. A rivelarle è Elisa. Condannata al silenzio e alla solitudine, si innamora ricambiata di quel mistero capace di vivere tra acqua e aria. Ma il loro sentimento dovrà presto fare i conti con una gerarchia ostile incarnata dal dispotico Strickland. In piena corsa alle stelle contro i russi, gli Stati Uniti non badano a spese e a crudeltà. Per garantirsi e garantire al suo Paese un futuro stellare, Strickland è deciso a tutto.

Domani, venerdì 23 novembre, per la rassegna De/scrivo 3.0 – Prima della fine del Collettivo di scrittura Manifest presenta, quale terzo appuntamento, "Dell'arte e della fede. Testimonianze artistiche e tradizioni in Calabria" seminario a cura di Gianfrancesco Solferino, storico dell'arte. L'incontro, fissato per venerdì 23 novembre ore 18, si terrà presso la biblioteca galleggiante dello spettacolo, Tip Teatro. La rassegna non gode di alcun tipo di finanziamento ed è aperta a tutti. "Un affascinante focus sul fenomeno dei riti religiosi in Calabria e sulla loro traduzione nell'iconografia e nell'arte calabrese. Un seminario di storia sociale dell'arte per tornare a comprendere la ricchezza della nostra terra in termini antropologici e artistici". Gianfrancesco Solferino si è laureato in Lettere a Roma con indirizzo in Storia dell'Arte Moderna e con la tesi, premiata con la lode e la dignità di stampa, incentrata sulla scultura lignea sacra in Calabria dal XVI al XIX secolo con particolare attenzione agli aspetti sociologici e culturali ad essa riferibili. Ha svolto numerose ricerche sulla produzione lignea napoletana e calabrese. È stato Conservatore del Complesso monumentale di San Francesco d'Assisi a Ripa Grande di Roma per il quale ha curato numerosi studi monografici pubblicati a più riprese su cataloghi recenti. Nel 2013 è stato insignito del titolo di Ispettore Onorario del Ministero per i Beni Culturali.