Celluloide
 

Il Premio Mario Gallo all’Unical con Gioacchino da Fiore per parlare di Cineturismo

In cammino con Gioacchino diventa un seminario per gli allievi del corso di Scienze Turistiche dell'Unical con i prof. Tullio Romita e Antonella Perri. Si è parlato di cineturismo, che ogni anno coinvolge 100 milioni di visitatori in tutto il mondo, e delle possibilità che offre la Calabria con i suoi preziosi giacimenti culturali, ancora pressocchè inesplorati per i potenziali fruitori. Un fenomeno registrato da pochi anni ma che ha già portato presenze turistiche significative nell'Italia meridionale grazie alla fiction come il Commissario Montalbano, e a film come Il Vangelo secondo Matteo e The Passion nella vicina Matera, capitale europea della cultura 2019. In questo filone si inserisce In Cammino con Gioacchino, il documentario di Eugenio Attanasio, prodotto dalla Cineteca della Calabria e da Whitenoise che, dopo le proiezioni in giro per l'Italia e all'estero, ha fatto tappa all'Unical nell'ambito dei seminari del XI Premio Mario Gallo. L'opera, che racconta il cammino del pensiero gioachimita parallelamente al cammino che compie un gruppo di escursionisti catanzaresi dall'Abbazia di Corazzo a San Giovanni in Fiore, che si vale della partecipazione di filosofi come Massimo Iiritano e storici come Pasquale Lopetrone e Salvatore Oliverio, ha interessato il giovane pubblico presente fatto di studenti universitari, italiani e stranieri. Ricordiamo come Gioacchino da Fiore sia una delle figure più studiate e citate al mondo, da Dante ad Obama, e la particolare iirezione degli studii teologici e filosofici degli istituti mitteleuropei.

Il lavoro, nella sua edizione definitiva con sottotitoli, infatti, si presta ad una distribuzione internazionale, permettendo di divulgare una Calabria ricca di vestigia storiche e bellezze paesaggistiche ancora sconosciute, che divenne il cuore dell' Universo conosciuto ai tempi dell'Abate celichese, quando incontrava Papi e Imperatori ottenendo possedimenti e autorizzazioni per interpretare le sacre scritture. "Il Liber Figurarum" di Gioacchino da Fiore costituisce un primo esempio di linguaggio visivo e figurato che può inquadrarsi tra gli antesignani del Cinema per la sua grande forza suggestiva e immaginifica – ha concluso Eugenio Attanasio - presente all'incontro insieme a Nicola Carvello, che ha curato la cinematografia del lavoro. Cinema e Turismo, dunque, un binomio possibile per la Calabria che, erede di un patrimonio cinematografico e paesaggistico di grande livello, può puntare su queste nuove forme di sviluppo del territorio per creare economie alternative. Il premio Mario Gallo prosegue con l'incontro di Mercoledì 13 dicembre con Gianfranco Cabiddu e il suo film "La stoffa dei sogni" al Cinema Garden di Rende.