Catanzaro
 

Catanzaro, mobilitazione per Sotoudeh: aderisce anche l’assessore all’avvocatura Russo

Anche l'amministrazione comunale, con l'impegno dell'assessore all'avvocatura, Danilo Russo, ha aderito alla mobilitazione organizzata dalla sede di Catanzaro dell'Associazione nazionale forense e da "Non c'è pace senza giustizia", per sensibilizzare l'opinione pubblica mondiale e chiedere al governo iraniano la liberazione di Nasrin Sotoudeh, legale del paese mediorientale agli arresti insieme al collega Amir Salar Davoodi.

La raccolta firme, all'interno del tribunale di Catanzaro come in tutti gli altri Tribunali d'Italia, è cominciato oggi e finirà domani.

L'intento dei promotori – qui a Catanzaro l'avvocato Pietro Marino, dirigente dell'Associazione forense – è di raccogliere quante più sottoscrizioni possibili per chiedere alle istituzioni italiane di attivare i canali diplomatici finalizzati alla liberazione di Nasrin e Amir.

"È una battaglia democratica che non poteva lasciarci indifferenti", ha sottolineato l'assessore Russo.