Catanzaro
 

Lamezia Terme (Cz), era latitante da mesi: catturato uomo della cosca Iannazzo

Polizianuova500bisIl latitante Francesco Costantino Mascaro, 44 anni è stato arrestato Dalla squadra mobile di Catanzaro, su impulso della Direzione distrettuale antimafia diretta dal procuratore capo Nicola Gratteri. Mascaro destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 2 febbraio scorso dal tribunale di Catanzaro, è stato rintracciato a Lamezia Terme. Secondo gli investigatori è appartenente alla cosca Iannazzo.

Mascaro era irreperibile dal 13 marzo, data in cui la squadra mobile era stata delegata ad eseguire l'ordinanza cautelare di custodia in carcere. Di conseguenza il 15 giugno la Corte D'Assise d'Appello di Catanzaro, su richiesta della locale procura generale della Repubblica, aveva emesso un decreto di latitanza nei confronti del 44enne. Inoltre il 9 luglio scorso, durante la latitanza, Mascaro era stato condannato a 8 anni e 2 mesi di carcere perchè ritenuto partecipe alla cosca 'Iannazzo' di Lamezia Terme, in quanto uomo di fiducia di Pietro Iannazzo, 43 anni, con compiti di compartecipazione in estorsioni, detenzione e trasporto di armi. Mascaro era già finito in manette nell'ambito dell'operazione 'Andromeda' del maggio 2015 coordinata dal sostituto procuratore della Dda, Elio Romano. L'indagine aveva portato all'arresto di 45 persone tra esponenti di spicco e affiliati alla cosca 'Iannazzo-Cannizzaro-Daponte'.