Catanzaro
 

Catanzaro, bando aree degradate, Granato (M5S) “avverte” Longo e Abramo

«A fronte delle forti preoccupazioni già espresse dalla stampa, registro la dichiarazione dell'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Catanzaro, Franco Longo, secondo il quale non c'è affatto il rischio di perdere il finanziamento di 34 milioni complessivi per le aree degradate della città, in quanto, ha precisato, sono stati incaricati i progettisti degli interventi di riqualificazione e le procedure risultano in linea con i tempi previsti dal bando». Lo afferma, in una nota, la senatrice Bianca Laura Granato, segretaria della commissione Istruzione pubblica e Beni culturali, che aggiunge: «A questo punto non resta che verificare se sarà rispettata la tempistica prospettata da Longo, secondo il quale entro la fine di luglio i progetti riguardanti i quartieri Corvo, Aranceto, Pistoia e Fortuna verranno passati al settore Gestione del territorio per gli adempimenti conseguenti e il successivo invio degli elaborati al Ministero entro i primi giorni di agosto, cioè in anticipo rispetto alla scadenza del bando, fissata per il 9 agosto». «Longo – commenta la senatrice – ha preso un impegno preciso per conto del Comune, che mi auguro si attui in concreto nella presentazione per tempo dei progetti. I quartieri catanzaresi Corvo, Aranceto, Pistoia e Fortuna hanno bisogno di essere recuperati al meglio». «Per questo – conclude Granato – ci sono risorse dello Stato che non possono sfuggire per leggerezze politiche e burocratiche. Qualora vi fossero ritardi da esclusione, la responsabilità cadrebbe su Longo e in primo luogo sul sindaco Abramo, che ora è avvertito».