Catanzaro
 

Progetto di educazione e tutela dell’ambiente della Provincia di Catanzaro. Il 21 maggio conferenza stampa del presidente Bruno

Un progetto di educazione e tutela dell'ambiente finalizzato a sensibilizzare e diffondere la cultura del rispetto e della cura dell'ecosistema. Perché l'ambiente è patrimonio di tutti, da esso dipende la vita umana e la difesa di questo valore "sociale" non può essere affidato solo alle istituzioni, ma esige il più ampio coinvolgimento possibile e la partecipazione delle comunità. Con questo intento la Provincia di Catanzaro, guidata dal presidente Enzo Bruno, avvia percorso progettuale di responsabilizzazione collettiva, indispensabile per una "gestione culturale" dell'ambiente. Si parte con la rimozione dei rifiuti che ingombrano le strade provinciali, ma è finalizzata a far sì che questi spazi comuni sgomberati da sacchetti di spazzatura e ingombranti di ogni tipo non vengano ridotti a discariche a cielo aperto solo poche ore dopo l'ennesima ripulitura da parte dell'Ente intermedio.

"Serve un'azione educativa capillare e integrata – afferma il presidente Bruno –. Questa è la condizione fondamentale per poter sviluppare un processo di maturazione in materia di scelte ambientali che favorisca lo sviluppo delle conoscenze attraverso l'adozione consapevole di nuovi comportamenti".

Lunedì 21 maggio si parte con la rimozione della discarica abusiva che sorge lungo la strada provinciale nei pressi del bivio di Squillace e con la pulizia dei rifiuti abbandonati al bivio tra il Cimitero di Squillace e il bivio di Montauro. Nei prossimi giorni, invece, sarà rimossa la discarica abusiva che sorge lungo la Strada provinciale 25 all'incrocio del quartiere Janò.

Il presidente Bruno terrà una conferenza stampa all'altezza del bivio di Squillace, in località Ghetterello alle ore 11.30. La presente comunicazione vale come invito a partecipare.