Catanzaro
 

Pisano (Officine del Sud) a Mirarchi (Catanzaro da Vivere) : “Ci si concentri su battaglie più alte delle beghe di quartiere”

"Spiace constatare che il consigliere Antonio Mirarchi non abbia capito quanto sostenuto nel comunicato che ho rivolto sia a lui che al collega Riccio. La mia uscita, polemica, questo non posso proprio escluderlo, era dettata dalla necessità che l'intera maggioranza, e anche chi della maggioranza non fa parte, cominci a interessarsi di battaglia politiche più alte delle semplici e anacronistiche beghe di quartiere.

Non mi interessa la questione delle strisce blu a Lido, sarà l'intera maggioranza a vagliarla prima di sottoporla al varo della giunta, né mi preoccupa il fatto che ci sia, all'interno dell'amministrazione, chi ritiene che le strisce blu non debbano essere fatte nel quartiere marinaro, ma a Germaneto. Le ragioni per l'una e per l'altra cosa saranno ugualmente valide e starà a tutti noi decidere quale possa essere l'opzione migliore. Mi preme però sottolineare che, mentre il sindaco e qualche altro si spende anima e corpo per tutelare le legittime esigenze del capoluogo, come per ciò che riguarda la Direzione delle Dogane e dei Monopoli, ci sia qualcuno, come Mirarchi, che si muove solo e soltanto per "difendere" gli interessi della zona in cui ha costruito il suo consenso elettorale.

Ora vorrei capire se Mirarchi, attuale presidente della commissione consiliare all'urbanistica, in quota maggioranza, faccia davvero ancora parte della maggioranza. Il mio agire sarà spesso sopra le righe, ma dal punto di vista politico è sempre stato chiaro e univoco. Al contrario di quello di Mirarchi.

Il comportamento del consigliere Mirarchi è ormai diventato un vero e proprio caso. Per questo motivo mi rivolgo sia al sindaco Abramo, che a tutti i capigruppo di maggioranza, perché mi facciano sapere qual è il reale perimetro della maggioranza e quali sono i paletti entro cui muoversi. Nei recinti bisogna saperci stare, non si può essere cavallo pazzo. In assenza di una risposta concreta, dal prossimo Consiglio comunale inizierò, a nome del gruppo a cui faccio riferimento, una presa di posizione in pieno stile aventiniano". LO afferma il capogruppo di "Officine del Sud", Giuseppe Pisano.