Catanzaro
 

Catanzaro, Mancuso: "Da comitato non rumori solo strumentalizzazioni"

Si riporta testo integrale della dichiarazione del consigliere comunale di "Catanzaro con Abramo", Filippo Mancuso:
"Tolgo subito ogni dubbio ai componenti il comitato non rumore ai quali, mi pare, prema più sapere se ho espresso il mio punto di vista come commercialista o come consigliere comunale. Intanto sono intervenuto da cittadino, da consigliere comunale che ha raccolto le doglianze degli abitanti, da conoscitore dei luoghi, da commercialista che ha a cuore le problematiche delle aziende in generale (in ogni caso posso rassicurare il comitato che non annovero clienti di studio negli esercizi sanzionati) e che per farlo non devo avere nessuna autorizzazione. In ogni caso il mio intervento ha voluto soltanto far presente che è diventato urgente regolamentare e stabilire i limiti esatti in cui si possono muovere gli operatori economici nel rispetto degli imprescindibili diritti dei cittadini che abitano le zone vicine ai locali. Ho sollecitato la riunione che spero avvenga nelle prossime ore. Tutto qui. Poi è ovvio che considero sbagliato chiudere un esercizio senza un preavviso per non causare ulteriori danni economici (notifica avvenuta venerdì per chiudere da sabato). Allo stesso modo ritengo giusto che chi non rispetta le norme debba essere sanzionato. Non devo dare alcuna giustificazione su quello che ho detto perché va nell'interesse comune di disciplinare la materia in questione e dare tranquillità alla città; operatori e residenti. Pensavo di essere stato chiaro già nella nota di ieri, ma come al solito c'è chi si diverte a strumentalizzare. Ma per me non c'è nessun problema. Sopravvivrò".