Catanzaro, affidata all’Ati “Infinite dolcezze” la gestione del parco Gaslini

"Con l'affidamento a un privato della gestione dei servizi, delle strutture e della manutenzione del Parco Gaslini potenzieremo e miglioreremo l'utilizzo, in piena sicurezza, di questa importante area per il tempo libero e lo svago dei catanzaresi". Lo ha affermato il sindaco, Sergio Abramo, a margine della consegna del parco all'associazione temporanea di imprese "Infinite dolcezze".

In base al verbale sottoscritto in mattinata dal dirigente del settore patrimonio, Andrea Adelchi Ottaviano, e dal rappresentante dell'ati, Salvatore Tolomeo, "Infinite dolcezze" dovrà prevedere, oltre alla manutenzione del verde e degli impianti e all'apertura e chiusura del parco, una serie di servizi destinati ai fruitori: la creazione di un punto informazioni, il ristoro in una zona appositamente attrezzata, il noleggio di biciclette e skateboard, la prenotazione di lezioni di skate, l'organizzazione di tornei sportivi, un servizio di free wi-fi.

"Questa sinergia fra pubblico e privato è un passaggio fondamentale per la crescita delle strutture pubbliche del capoluogo", ha proseguito Abramo, "l'amministrazione comunale vigilerà sull'effettiva ed efficace gestione del patrimonio pubblico, sulla sicurezza e sul decoro urbano, mentre i privati, in questo come in altri casi, si impegnano a mandare avanti la gestione nel migliore dei modi: è l'arma più adatta per garantire, data la scarsità di risorse economiche che stringe in una morsa gli enti locali, la più ampia fruizione del patrimonio pubblico da parte della cittadinanza".

Il sindaco ha ricordato: "L'affidamento della gestione della piscina "Caliò" e dei campi da tennis di Pontepiccolo alla "Calabria swim race", e quello dei campi da calcio o polivalenti sparsi in più punti del territorio, ad altrettante società sportive dilettantistiche della città, hanno già riscosso importanti risultati su questo versante. Insieme alla concessione del Parco Gaslini a "Infinite dolcezze", fanno tutti parte di un'unica strategia che persegue lo scopo di ottimizzare le risorse potenziando i servizi. Sono convinto che questa collaborazione, con il controllo fondamentale di Palazzo De Nobili, sia la strada maestra da seguire".

La concessione del Parco Gaslini all'ati vincitrice del bando di gara ha una durata di nove anni. Il canone sarà scomputato attraverso la fornitura dei servizi e la manutenzione dell'area. È prevista, inoltre, la fornitura di servizi aggiuntivi che riguardano le esposizioni temporanee ed estemporanee d'arte e le manifestazioni culturali itineranti e l'organizzazione di attività ludico-ricreative in favore dell'infanzia, dei giovani e degli anziani.

Creato Giovedì, 22 Marzo 2018 17:56