Catanzaro
 

Catanzaro, viale Brutium: terminati interventi di consolidamento del secondo lotto, il settore gestione del territorio sta rimuovendo i jersey di protezione

Il settore gestione del territorio sta rimuovendo le barriere jersey, i dispositivi di sicurezza modulare in calcestruzzo, per ripristinare l'utilizzo dell'intera carreggiata stradale di viale Brutium.

Lo ha annunciato l'assessore ai lavori pubblici Franco Longo, sottolineando che il Comune ha ultimato il secondo lotto degli interventi di consolidamento del costone interessato da una frana nel 2011. Questi lavori sono costati circa 150mila euro e sono stati eseguiti dalla ditta "Concolino costruzioni".

"L'amministrazione Abramo sta per mettere un punto fermo al lungo iter per la realizzazione delle opere previste in viale Brutium", ha affermato il delegato della giunta, "una volta ultima la rimozione dei jersey il settore gestione del territorio, diretto da Gennaro Amato, provvederà rapidamente a installare la segnaletica orizzontale restituendo piena agibilità agli automobilisti della trafficata arteria stradale del quartiere Sala".

"La riapertura dell'intera carreggiata consentirà di diminuire in maniera notevole i disagi causati dal traffico veicolare nella zona – ha aggiunto Longo -, aumentare la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni, ripristinare lo stato dei luoghi sottoposti a un evento franoso nel 2011. Il secondo lotto di interventi ha ovviamente superato il collaudo necessario e ha riguardato la stabilizzazione del pendio attraverso l'utilizzo di geocompositi metallici ancorati a tiranti metallici e l'utilizzo di barriere paramassi finalizzate a garantire piena sicurezza alla carreggiata stradale e rendere completamente funzionali gli interventi eseguiti col primo lotto dell'appalto, che ha utilizzato una somma di circa 600mila euro".

Sono ancora in corso le opere previste dal terzo lotto, finanziate dalla Regione con 220mila euro circa, che riguardano la parte più meridionale del costone.

"La riapertura della carreggiata stradale e il completamento del secondo lotto dei lavori è il segno tangibile dell'impegno dell'amministrazione sui fronti della lotta al dissesto idrogeologico e della messa in sicurezza del territorio", ha concluso Longo.