Catanzaro
 

Area del Lametino, Cutrì: “Avanti con la costituzione della seconda città della Calabria”

"La costituzione, nell'area centrale della Calabria, di una grande città, che includa Lamezia Terme ed i Comuni dell'hinterland, potrebbe aprire nuove prospettive e portare all'istituzione del secondo Comune della Regione per numero di abitanti. Proprio in questo particolare momento di difficoltà che sta vivendo la nostra città non bisogna continuare a piangersi addosso ma cogliere tutte le occasioni di sviluppo per il nostro territorio". Lo afferma l'ex consigliere comunale di Lamezia Terme Vincenzo Cutrì.

"Non si tratta, però, di un raggiungere esclusivamente - osserva - un dato numerico, anche se questo elemento potrebbe avere in futuro la sua rilevanza visto lo svuotamento di poteri che subiscono quotidianamente le Province". "La possibilità di lavorare in sinergia tra Comuni che si trovano in un'area strategica e baricentrica della Calabria potrebbe consentire - precisa Cutrì - di ottenere maggiori risorse e valorizzare al meglio le potenzialità del territorio, per troppo tempo inespresse".

"Bisogna, inoltre, ricordare - prosegue Cutrì - che quella delle fusioni dei Comuni è una tendenza in atto che è in continua crescita in Italia negli ultimi anni. La Calabria è un pò in ritardo rispetto alle altre Regioni. Mi auguro che la città di Lamezia Terme ed il suo comprensorio abbiano, per una volta, la possibilità di anticipare i tempi e consentire la realizzazione di un progetto lungimirante e di straordinaria valenza. La città non dovrà più lamentarsi in futuro di occasione perdute. Oggi si prospetta questa opportunità, occorre valutarla con la dovuta attenzione".

"Se tanti Sindaci - spiega Cutrì - hanno stabilito di sedersi ad un tavolo e ragionare sull'opportunità di creare un Comune unico, penso che questa sia una decisione che vada rispettata in quanto investe Primi cittadini che rappresentano le rispettive comunità". "Rimango fermamente convinto - conclude Cutrì - della linea che ho adottato da tempo: recepire positivamente tutte le opportunità di crescita della nostra città e dell'area del lametino, da qualunque parte politica provengano. Per tali motivi accolgo favorevolmente l'iniziativa intrapresa dall'onorevole Giuseppe Galati. Si proceda verso la nascita della 'grande' Lamezia Terme".