Catanzaro
 

Tari, Federproprietà: "Soluzione sia d'ufficio"

"E' perfettamente inutile aprire un conflitto lungo e defatigante con il Comune di Catanzaro per vedere riconosciuto il diritto ad un rimborso di indiscutibile fondatezza. Per questo è urgente che l'Amministrazione verifichi la propria modalità di applicazione della Tari per gli anni passati e, in caso di procedure errate, valuti la possibilità di applicare di ufficio le dovute rettifiche adottando le necessarie deliberazioni attraverso gli organi competenti, come peraltro preannunciato". E' quanto afferma, in una nota, Tommasina Lucchetti, coordinatore regionale di Federproprietà in relazione alla vicenda dell'errore commesso per il calcolo della tassa sui rifiuti. "Il diverso meccanismo di calcolo riguardante la quota variabile della tariffa - prosegue Lucchetti - deriva infatti da chiarimento interpretativo di fonte amministrativa e non necessita di un contenzioso per essere affermato. In tal senso nei prossimi giorni Federproprietà assumerà diretti contatti in un'ottica di opportuna collaborazione orientata a fare ottenere in tempi brevi agli interessati il rimborso di eventuali importi corrisposti in eccedenza ed evitando che la pubblica amministrazione resti coinvolta in innumerevoli contenziosi che la vedrebbero indubbiamente soccombente".