Catanzaro
 

A Catanzaro gli esami scritti per l’accesso alla professione forense, Lostumbo ringrazia presidente della Provincia

"La città di Catanzaro ospiterà lo svolgimento degli esami scritti per l'accesso alla professione forense, il prossimo mese di dicembre. Una decisione non scontata, viste le difficoltà registrate nelle scorse settimane nell'individuazione di strutture idonee, che è stata assunta solo grazie all'impegno del presidente della Corte d'appello Domenico Introcaso - che ha convocato una Conferenza permanente sotto forma di "tavolo tecnico - e del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, che ha messo a disposizione a titolo gratuito i locali necessari allo svolgimento della prova scritta". E' quanto afferma il consigliere comunale e provinciale Rosario Lostumbo.

"Senza spazi adeguati alla funzione richiesta sarebbe stato impossibile continuare a garantire questo servizio, e il capoluogo di Regione sarebbe stato depotenziato ulteriormente di ruolo istituzionale e funzionale – afferma Lostumbo -. Per questo è doveroso dare il giusto riconoscimento al presidente della Provincia Bruno – come si rileva bene anche in una dichiarazione riportata dal sito dell'Ordine degli Avvocati di Catanzaro, guidato dal presidente Pino Iannello – che con la disponibilità dell'istituto "Fermi" che dipende, appunto, dall'Ente da lui presieduto, ha scongiurato a Catanzaro il pericolo di farsi sfuggire questa opportunità. Una esigenza, quella di difendere le prerogative del Capoluogo di Regione che però, duole constatare, non è stata sentita invece dall'Amministrazione comunale di Catanzaro – conclude il consigliere comunale e provinciale - che ha preferito non prendere parte all'importantissimo tavolo tecnico convocato in Corte d'Appello.