Calcio
 

Caso fidejussioni, Ghirelli: "Avevo chiesto di stare zitti, ma..."

ghirellimiccichebalataUrbs Reggina, Matera, Cuneo e Pro Piacenza. Queste le quattro società che l'hanno fatta franca, circa il caso fidejussione, al primo grado di giudizio. Il Tfn ha deciso di non comminare gli 8 punti di handicap e l'ammenda di 350 mila euro. Prossimamente però ci sarà l'appello, dopo l'impugnazione della Figc ed il reclamo di Rimini e Viterbese. Questa la posizione espressa da Francesco Ghirelli, nuovo presidente della Lega Pro, nei giorni scorsi alla trasmissione "I Graffi Sul Pallone" su Canale 85.

"La mia posizione alle società con fidejussione Finworld gliel'ho comunicata prima della mia elezione. Ho detto una cosa semplicissima. Ho chiesto il voto solo ad un presidente, vengo da voi prima della votazione ma vi dirò la stessa cosa dopo: noi siamo per le regole. Ho consigliato di seguire la strada della giustizia, sperando gli venga data ragione. E statevi zitti, non parlate. Hanno voluto parlare, hanno visto che è successo. Mi dispiace. Giudico positiva l'impugnazione. Il sottoscritto, come presidente di Lega, è sceso in campo sulle Finworld. La nostra posizione è chiarissima. So benissimo che questa situazione è una sofferenza per le società impegnate, ma per la nostra immagine è un disastro. Chi ha governato in quei mesi la Federazione, doveva prendere una decisione più netta".