Calcio
 

Ex Reggina, Cevoli: "A Lecce bisognerà correre più dell'avversario"

cevoli500In cima con i giovani. Il Renate sta confermando le ottime impressioni di inizio campionato, tallonando il blasonato Padova nel girone B della Serie C. Alla guida dei brianzoli c'è Roberto Cevoli, ex stopper della Reggina di Giuliano Zoratti che vinse il campionato di C1 nel 1995. Intervenuto a Radio Reggio Più, si è espresso anche sull'attuale squadra di Agenore Maurizi, descrivendo anche i pezzi pregiati della propria formazione.

"L'anno in cui vincemmo il campionato, c'era grande voglia di dimostrare. La Reggina di oggi ha giovani che vogliono mettersi in mostra, lo stanno facendo bene. Poi serve che si uniscano tutte le componenti verso un unico obiettivo. Io vicino alla panchina della Reggina in passato? Il presidente aveva spesso delle intuizioni, ma quando ci sono delle difficoltà servirebbe quel pizzico di fortuna che la Reggina non ha avuto. Nel girone meridionale della C c'è molto agonismo, si va a giocare in campi difficili, tecnicamente si gioca meno. La partita col Lecce si prepara da sola, serve grande serenità e correre più degli altri".

"C'è grande predisposizione alla fatica da parte dei giocatori. Si tratta di giovani che vogliono mettersi in mostra, per salire in categorie diverse in futuro. Si stanno impegnando dal primo giorno di ritiro. Pavan, Lunetta, Palma e Di Gregorio tra i migliori del Renate? Abbiamo tanta gente brava, al portiere prospetto un futuro nella massima serie. Aggiungo Gomez, centravanti che al sud conoscete bene, merita categorie diverse. Anche il difensore Di Gennaro può stare facilmente in Serie B".