Calcio
 

La serie B torna a 20 squadre

Dopo l'incredibile campionato di Serie B con un numero di squadre dispari (19 per l'esattezza con una squadra al riposo ad ogni turno), finalmente dal prossimo anno si tornerà ad una situazione più normale: il secondo campionato italiano di calcio sarà infatti composto da 20 squadre. Non è stato facile arrivare a questo compromesso e neppure, metaforicamente parlando, con un codice bonus Goldbet si sarebbe potuto scommettere con una certa sicurezza su questo esito finale visto che le varie componenti interessate partivano da posizioni piuttosto distanti e che sembravano davvero inconciliabili.

La Lega delle Squadre di B voleva infatti ridurre ulteriormente a 18 il numero di squadre partecipanti, confermando ulteriormente la contraddizione di avere un campionato cadetto con meno team in ballo rispetto alla serie A. La Federazione Italiana Giuoco Calcio invece prima con l'allora Commissario Fabbricini e poi con il Presidente federale Gravina peroravano invece la causa di una Serie B allargata fino a 22 partecipanti. Il compromesso fissato a 20 squadre sembra aver soddisfatto tutti (Lega di Serie C compresa) ad esclusione della componente dei calciatori che ha votato contro più che altro per la modalità con cui si è arrivati alla decisione.

L'anno prossimo dunque per arrivare alle 20 squadre partecipanti ci saranno ben 5 promozioni dalla Serie C. Si tratta comunque di una scelta transitoria visto che si parla con sempre più insistenza di una riforma epocale dei campionati di calcio per club e che passerà anche attraverso un intervento legislativo in merito al semiprofessionismo dei giocatori che militano in Serie C. Vedremo se sarà la volta buona visto che di questo argomento si parla da vari decenni ma non si arriva poi mai a concretizzarsi questo cambiamento.

Detto di tutte le decisioni dei palazzi, adesso sul campo per le squadre calabresi è arrivato il momento di dare la propria svolta al campionato per arrivare all'agognata salvezza e giocare dunque nella B a 20 squadre. Il Crotone ha cominciato discretamente il 2019 e lo Stroppa bis sembra dare più garanzie per il proseguo del campionato. Certamente la squadra partiva con tutt'altre ambizioni all'inizio della stagione e la speranza di tutti i tifosi era quella di un repentino ritorno in Serie A. La storia di questo travagliato campionato per il Crotone è sotto gli occhi di tutti ma a questo punto è fondamentale limitare i danni e riuscire ad emergere dai bassifondi della classifica quanto prima e meritarsi la salvezza. Senza ombra di dubbio le capacità tecniche ci sono tutte e quindi bisogna soltanto ritrovare la convinzione e la grinta, fondamentali in un campionato come quello di B.

Il Cosenza è in una posizione di classifica sicuramente migliore del Crotone e sin da subito la salvezza è stato l'obiettivo principale della squadra. Anche per la squadra di mister Piero Braglia è iniziato più che discretamente e se la squadra manterrà fino alla fine questo ruolino di marcia, non dovrebbero esserci problemi a rimanere in posizioni di classifica tranquille e chissà poi che magari l'anno prossimo non si possa sognare più in grande.