Calcio
 

Calcio, il tecnico del Cosenza: “Nostra classifica non è veritiera”

"La nostra classifica non e' veritiera, avremmo dovuto avere almeno 4 punti in piu'. Purtroppo pero' con i se e con i ma non si va da nessuna parte". Lo afferma Piero Braglia, in conferenza stampa, alla vigilia del match tra il suo Cosenza e il Lecce. " Noi abbiamo l'obiettivo salvezza da perseguire, loro forse aspirano a qualcosa in piu'", ha spiegato Braglia. "Il responsabile della squadra sono io, se c'e' qualcosa che non va sono esclusivamente io che ne pago le conseguenze. Arriviamo a un certo punto delle gare e ci abbassiamo troppo: dobbiamo permettere a centrocampisti e attaccanti di stare piu' alti. Abbiamo avuto tanti infortunati, ci sono successe tante disgrazie tutte insieme. Credo fermamente che questa squadra si salvera', lo dimostra il gioco che abbiamo espresso. Abbiamo recuperato Bruccini, D'Orazio e Mungo, che saranno convocati. Ora non siamo cosi' incerottati come potrebbe sembrare. Il Lecce e' una squadra che gioca meglio fuori casa: anche a Pescara hanno fatto una buona gara, facendo uscire le loro qualita', fino a rimettere in piedi la partita. Quale Cosenza vedremo in campo? Di solito decido la formazione assieme ai miei collaboratori la mattina della partita".