Prosegue il Rural Camp, oggi la consegna degli attestati di partecipazione

Prosegue il Rural Camp, la fase pratica di "Rural4Università", iniziativa promossa dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo coordinata dalla Rete Rurale Nazionale e finanziata dall'Autorità di Gestione del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020, che rientra nel progetto di Rete Rurale "Rural for Learning". Il progetto nazionale, finalizzato alla divulgazione ed al trasferimento di conoscenze sulle opportunità della politica di sviluppo rurale dell'attuale programmazione dei fondi comunitari in agricoltura, in Calabria coinvolge sedici studenti delle tre Università (Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell'Università della Calabria, Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e Dipartimento di Scienze della Salute dell'Università Magna Graecia di Catanzaro). Il Rural camp, focalizzato sui temi "Sviluppo rurale, agricoltura biologica e innovazione", è partito domenica dalla provincia di Cosenza, e, dopo una serie di tappe in tutte le province calabresi, tra visite aziendali e studio di casi aziendali, ritenuti buone pratiche in campo di biologico ed innovazione, terminerà venerdì in quella di Reggio Calabria. Al Camp prendono parte, oltre a studenti e docenti, i rappresentanti del Mipaaft, della Rete Rurale e del Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari.

Oggi pomeriggio, a Condofuri, gli studenti universitari riceveranno gli attesati di partecipazione al progetto "Rural4Università2018" ed al Rural Camp. Contestualmente, si terrà una riunione tecnica tra il Dipartimento Agricoltura, i componenti dell'Autorità di Gestione del PSR, i rappresentanti dell'organismo pagatore Arcea e dell'Assistenza Tecnica Cogea, per fare il punto sullo stato dell'arte del Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014/2020, sulle previsioni di spesa per il 2019 e sulla nuova PAC 2021/2027.