Buone prassi dell’industria agroalimentare: il 26 novembre il focus alla Cittadella regionale

Nell'ambito di AgriRenaissance-Interreg, progetto con cui che la Regione punta a rafforzare attraverso fondi europei l'industria agroalimentare e le infrastrutture territoriali, lunedì 26 novembre dalle 9,30 si terrà un focus nella sala Turchese della Cittadella regionale con gli stakeholder per presentare le buone prassi e ottimizzare le politiche del settore.
Un vero e proprio rinascimento industriale della Ue, inclusivo di una crescita "intelligente" di innovazione, di uno sviluppo economico sostenibile finalizzato ad una qualità di vita significativamente migliore per tutta la popolazione dei paesi europei: questa è la missione del progetto AgriRenaissance, a cui contribuiscono in partnership i Dipartimenti Agricoltura e Programmazione della Regione Calabria, il Governo di La Rioja (Spagna) quale capofila, la Repubblica Lituana e il Portogallo - Association for Development of Agro-industry.
Al seguente link sono consultabili i dettagli del progetto: www.interregeurope.eu/agrirenaissance
Gli stakeholder registrati all'incontro del 26 novembre avranno il tempo di raccontare – anche attraverso supporti video per una durata di 5 minuti – le proprie esperienze per futuri visite in loco e scambi internazionali. Per consentire una maggiore partecipazione e condivisione gli uffici regionali nelle passate settimane hanno inviato una lettera d'invito ai potenziali destinatari: aziende agricole, Università, produttori, associazioni, poli di ricerca, Consorzi di tutela.

Al meeting della Cittadella interverranno la dirigente generale del Dipartimento Programmazione Paola Rizzo sulle linee strategiche di POR e S3, il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura e ADG del PSR Calabria Giacomo Giovinazzo sull'innovazione tecnologica in agricoltura, il dirigente del settore Ricerca Scientifica ed Innovazione tecnologica Menotti Lucchetta sulle politiche regionali per l'innovazione (S3 Agrifood), il referente di Interreg Europe Nicola Mayerà, la dirigente del settore Qualità e Promozione delle produzioni agricole Alessandra Celi.
Le conclusioni saranno affidate al consigliere regionale delegato all'Agricoltura, Mauro D'Acri, e al Presidente della Regione, Mario Oliverio.