Emergenza trasporti, Barbuto (M5S): “I cittadini stiano tranquilli. La Freccia chiesta nei giorni scorsi agli Enti competenti potrebbe partire dalla Sibaritide”

«In questi giorni – spiega la Deputata Barbuto – è tornata d'attualità la questione dei trasporti del Crotonese perché con l'arrivo dei turisti s'è raddoppiato o, addirittura, triplicato il numero delle presenze sul territorio. Ma, come tutti sappiamo, la vecchia politica ha voluto altre strategie per Crotone. Scelte che hanno portato ad un isolamento totale dell'area jonica e alle quali stiamo lavorando per invertire la rotta. «Prima della sospensione dell'attività Parlamentare – ha continuato la pentastellata – abbiamo avuto, non a caso, degli incontri ufficiali al Ministero dei Trasporti, all'Anas e alle Ferrovie delloStato. In quella sede abbiamo chiesto sia delle soluzioni temporanee a breve termine, sia delle soluzioni definitive a medio-lungo termine». L'idea è, intanto, entro poco, di avere un freccialink che colleghi Crotone a Lamezia Terme in tempi brevi per permettere agli utenti di prendere le Frecce che transitano sull'area tirrenica. Il tutto in attesa che si concluda l'elettrificazione della tratta Sibari-Crotone. «L'idea a lungo termine, infatti, è che ci sia una Freccia che parta, per ora, da Sibari, quindi da Crotone e comunque dall'area jonica sud, e che porti a Roma in tempi rapidi». Ai suddetti incontri, infatti, hanno partecipato anche le senatrici Margherita Corrado e Rosa Silvana Abate e s'è discusso del problema dei trasporti nella Sibaritide e nel Crotonese. Al centro del dibattito c'è, come emerso già in precedenza, appunto, l'elettrificazione della linea Crotone-Sibari e l'ampliamento dei servizi per i trasporti dell'area Jonica compresa tra le due antiche città magnogreche per avere condizioni paritarie a quelle delle altre zone d'Italia ma, soprattutto, l'istituzione di una Freccia, con i percorsi da studiare, che porti a Roma evitando anche i disagi che i cittadini, i turisti e gli imprenditori si trovano a vivere in questo periodo dell'anno. «La Freccia partirebbe intanto dalla Sibaritide e alla stessa noi avremo anche dei collegamenti – insiste la Deputata – in attesa di partire poi da Crotone, appena concluso il processo di elettrificazione. Perché di questo, oltre che del rilancio reale dell'aeroporto, c'è bisogno per rivalutareil Crotonese».