Guardia di Finanza Sicilia e Calabria festeggiano a Palermo 244esimo anniversario della Fondazione

Cerimonia oggi nella piazza d'armi della caserma Giuseppe Cangialosi di Palermo in occasione del 244esimo anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di finanza. Le Fiamme gialle di Sicilia e Calabria hanno celebrato la ricorrenza alla presenza delle massime autorità istituzionali locali e davanti allo schieramento di una rappresentanza di militari delle diverse specialità del Corpo in servizio in Sicilia, dell'Associazione nazionale finanzieri d'Italia (Anfi) e delle altre forze armate e di polizia. La cerimonia, preceduta dai tradizionali riti dell'Alzabandiera e della deposizione di una corona per la 'commemorazione dei caduti del Corpo' davanti al monumento che li ricorda, è stata presieduta dal comandante interregionale dell'Italia Sud-Occidentale, generale di Corpo d'armata Sebastiano Galdino, accompagnato dai generali di divisione Ignazio Gibilaro e Fabio Contini, rispettivamente comandanti regionali della Sicilia e della Calabria.

Dopo la lettura del messaggio augurale del presidente della Repubblica e dell'ordine del giorno speciale del comandante generale, il comandante interregionale ha rivolto un indirizzo di saluto agli intervenuti e ha consegnato alcune ricompense morali ai finanzieri siciliani e calabresi che si sono distinti in particolari attività di servizio e un attestato di benemerenza al presidente della sezione Anfi di Palermo, a ricordo del 70esimo anniversario della fondazione del sodalizio, celebrato lo scorso 11 aprile. Francesco Puglisi, fratello del beato padre Pino Puglisi e nipote del brigadiere della Guardia di finanza medaglia di bronzo al valore militare Francesco Puglisi, ha donato al Museo della caserma alcuni cimeli dell'eroico sottufficiale. A conclusione della celebrazione - spiegano dal Comando regionale della Guardia di finanza - e per il 23 e 24 giugno, per contribuire alle iniziative previste in relazione alla proclamazione di Palermo quale Capitale italiana della cultura 2018, sarà possibile accedere liberamente presso la caserma Cangialosi e visitare il museo, il chiostro dell'antico convento domenicano dove saranno esposti automezzi, modellini navali, foto d'epoca e uniformi e assistere alla proiezione di filmati che illustrano le attività della Guardia di Finanza".