La Calabria porta a “Fico Eataly World” la merenda di una volta

Le merende dei nonni tornano protagoniste della contemporaneità grazie alle degustazioni offerte allo stand organizzato dalla Presidenza della Regione Calabria – Settore Internazionalizzazione – in collaborazione con l'Arsac, grazie gli eventi dedicati alla promozione delle eccellenze agroalimentari calabresi.

Il weekend appena trascorso, infatti, è stato dedicato al tema "La merenda di una volta". Protagonisti degli assaggi, infatti, sono stati i pani tradizionali calabresi fatti in casa. Il "Pane di Cuti", nelle tipologie bianco ed integrale, prodotti a Rogliano (CS), il "Pane di Cerchiara", dalla tipica pezzatura di 3-4 chili, il "Pane di Tessano", dalla caratteristica crosta chiara, il "Pane di Cutro (KR)" ottenuto dal grano duro coltivato nella zona del Marchesato, il "Pane di Mangone" prodotto con la tradizionale "levatina", il lievito naturale, e il "Pane di Bisignano" lavorato nella tipica "maiddra" (madia: contenitore in legno). È stato possibile assaporarli in abbinamento a preparazioni tipiche della dieta mediterranea a base di Pomodoro di Belmonte, Cipolla Rossa di Tropea IGP, peperoncino calabrese, tonno e olii calabresi EVO. che si fregiano dei prestigiosi marchi comunitari DOP (Denominazione di Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta).
Nei giorni scorsi, invece, degustazioni dedicate al Bergamotto di Reggio Calabria DOP con succhi, liquori e preparazioni ottenute dal tradizionale agrume calabrese. Nel corso del cooking show "La cucina racconta la Calabria", poi, gli chef dell'Arsac Luigi Barberio e Vittorio Secreti hanno preparano le eccellenze calabresi trasferendo ai presenti ricette, segreti e curiosità. Cinque le sessioni di cucina andate in scena nelle sale "Maestrale" e "Scirocco" di Fico. Start con "Calabria Mediterraneo da gustare" con menu composto da Maccheroni, baccalà, broccoletti e scorzette di bergamotto con in abbinamento un vino Nerello Rosato di Calabria. A seguire "Dalla Sila alla Magna Grecia" con Riso di Sibari e Caciocavallo Silano DOP aromatizzato con Bergamotto e rosmarino. In abbinamento è stato degustato un vino Greco bianco di Calabria. Durante "Sapori di Calabria al profumo di bergamotto", invece, sono state preparate Pappardelle salvia e bergamotto, con mousse di ricotta calabrese, e in abbinamento un Pecorello bianco di Calabria. La sessione "L'oro Verde di Calabria e la cucina contadina" prevedeva, poi, Lagane e ceci al profumo di bergamotto con in abbinamento il vino bianco Guarnaccia del Pollino. "In dolce compagnia del Bergamotto", infine, ha visto un menu strutturato con: Tortino di patata della Sila con bergamotto caramellato abbinato al vino Cirò rosato ottenuto da Gaglioppo.
Ricette, storie, luoghi, tradizioni ed emozioni, infine, sono state raccontate dai divulgatori dell'Arsac Saverio Urso e Domenico Turiano
Tutti gli eventi di "Fico – Fabbrica Italiana COntadina" sono realizzati su iniziativa della Presidenza della Regione Calabria – Settore Internazionalizzazione – in collaborazione con l'Arsac, l'Azienda regionale per lo sviluppo dell'agricoltura calabrese. Fico, già da qualche settimana, ha superato il milione di visitatori.