Continua la fase di attuazione del Piano regionale dei trasporti

Continua la fase di attuazione del Piano Regionale dei Trasporti (PRT), il documento di riferimento per la pianificazione del sistema dei trasporti e della logistica della Regione Calabria, atteso da quasi un ventennio ed approvato, in via definitiva, con la deliberazione del Consiglio Regionale n. 157/2016 e valutato positivamente dalla Commissione Europea. Il Piano è uno dei pochi strumenti di pianificazione vigenti a livello nazionale in materia di trasporti dotato di VAS. Il Piano si caratterizza per una nuova vision per il sistema dei trasporti e della logistica della Calabria, con una mission strutturata in 10 Obiettivi con relative 10 Azioni. Ogni Azione è articolata in 10 Misure.

Il PRT rappresenta uno strumento di connessione tra le politiche istituzionali di vario livello territoriale. Il PRT prevede un processo complessivo caratterizzato dalle fasi di pianificazione, programmazione, attuazione. La Misura per la City Logistics riguarda la distribuzione delle merci nei centri urbani, dopo la pianificazione in ambito PRT e la programmazione con la DGR 391/201, la misura entra adesso nella fase di attuazione, dopo molte altre misure già attivate. Il traffico dei veicoli merci produce considerevoli esternalità negative in termini di inquinamento atmosferico ed acustico e di incidentalità accanto a quelle positive del rifornimento dei negozi in modo più efficiente ed efficace. Il Programma di attuazione della Misura City Logistics, approvato dalla giunta regionale, prevede il cofinanziamento per i Comuni, in forma singola o associata, di interventi per la tutela dell'ambiente, delle energie rinnovabili e della sicurezza stradale che esaltino gli aspetti positivi della distribuzione delle merci e confinino quanto più possibile le sue esternalità negative.

Con gli interventi previsti dal Programma di attuazione sulla City Logistics, la Regione Calabria intende fare proprio l'obiettivo ambizioso dell'UE di realizzare una logistica urbana a zero emissioni di CO2 entro il 2030. Per questo intende incentivare politiche di tipo cooperativo tra Comuni e Regione sul tema della distribuzione urbana delle merci. Queste politiche possono produrre vantaggi sia per la collettività che per gli operatori del commercio e della distribuzione. Il Programma di attuazione è il risultato anche dei contributi ottenuti a seguito degli incontri partecipativi che l'Assessore Russo ha svolto con associazioni ambientaliste e Comuni con popolazione superiore a 30 mila abitanti nei mesi scorsi. Il 4 giugno si terrà un seminario per la presentazione dei contenuti del Piano di attuazione della City Logistics.