Ambrogio (Pd): “E’ ora di pensare alla Tav calabrese”

"Forse non tutti i mali vengono per nuocere. Infatti la chiusura prolungata della galleria Santo Marco che collega rapidamente la città di Cosenza a Paola ed i conseguenti lavori necessari alla momentanea riapertura ed alla modernizzazione fa intravedere una prospettiva ottimale che potrebbe veramente segnare un cambio di rotta nei trasporti viari Calabresi.

Infatti, giacché si sta lavorando alla progettazione della nuova tratta ferroviaria, si potrebbe pensare parallelamente ad un tracciato viario nella stessa galleria in modo da abolire (o ridurla ad alternativa), l'attuale 107 che collega il Tirreno al Capoluogo, strada poco agevole e pericolosa non più idonea per l'importanza della infrastruttura e l'accresciuta mole di traffico.

Tanti sono infatti i pendolari che quotidianamente frequentano questi assi viari ma tanti di più lo diventano durante il lungo periodo estivo quando Cosenza e zone limitrofe si riversano sulla costa.

Insomma, quello che avvenne tanti anni fa con la sostituzione della Crocetta, all'epoca unica strada di collegamento per la costa, possiamo e dobbiamo immaginarlo anche adesso con tale opera che, a sentire i pareri di diversi tecnici ed addetti ai lavori é certamente realizzabile.

Alla politica spetta invece il compito di programmare ed individuare il finanziamento capendo che tale imponente opera, sarebbe importante per lo sviluppo economico non solo del capoluogo bruzio e della costa ma per l'intera provincia". Lo afferma il capogruppo Pd alla Provincia di Cosenza Marco Ambrogio.