Dipendenti della cittadella a rischio, Cisal sollecita Regione

catanzaro cittadella1511"Interventi immediati e risolutivi per garantire l'incolumità e la sicurezza del personale impiegato alla cittadella". È quanto sollecita il sindacato Cisal all'amministrazione regionale a seguito dell'incidente verificatosi in mattinata nella sede della Regione Calabria. Le forti raffiche di vento, che da questa mattina funestano il capoluogo, hanno, infatti, danneggiato la porta d'ingresso alla cittadella provocando la caduta della cornice e delle guarnizioni. Ulteriori danni sono stati registrati nel piazzale antistante la cittadella, dove le avverse condizioni metereologiche hanno determinato il rovesciamento di alcuni vasi contenenti arbusti e divelto un segnale stradale. "Solo grazie all'intervento di una guardia giurata che si è prontamente prodigata per riparare la porta danneggiata è stato scongiurato il rischio per i numerosi impiegati che quotidianamente raggiungono la sede regionale per svolgere il proprio lavoro" scrive in una nota il sindacato Cisal.

"Crediamo sia opportuno investire l'ufficio tecnico presente in Regione del problema affinché siano compiute al più presto le opportune verifiche individuando adeguate soluzioni per evitare il verificarsi di incidenti ancor più gravi a scapito di chi si trova ogni giorno ad attraversare i varchi d'ingresso alla cittadella. A nostro avviso – prosegue ancora il sindacato – sarebbe opportuno creare locali che assolvano alla duplice funzione di anticamera e filtro antivento per evitare che la forza delle raffiche si scarichi all'apertura delle porte sul personale in ingresso con il concreto rischio di rimanerne schiacciati. Più volte il sindacato è stato investito del problema anche dagli impiegati regionali e noi, come sempre, dimostrandoci al fianco dei lavoratori ci appelliamo al senso di responsabilità dell'amministrazione regionale affinché intervenga in tempi brevi mettendo in campo soluzioni efficaci e risolutive".