L'associazione Raku e la BCC Mediocrati unite per promuovere l'arte in Calabria

L'associazione Raku e la BCC Mediocrati, unite per promuovere l'arte in Calabria, hanno istituito il "Premio BCC Contemporaneo" coinvolgendo gli studenti delle Accademie di Belle Arti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il Presidente Nicola Paldino, entusiasta dell'iniziativa, ne ha garantito la copertura economica. Ecco i nomi dei candidati che hanno partecipato numerosi: Alessandro Donato, Alessia Parretta, Antonio Tolomeo, Francesca de Fazio, Giulia Renzi, Leonardo Cannistrà, Martina Loiarro, Salvatore Puzzo, Tommaso Palaia, Vilsona Tafani, Giulio Manglaviti, Ilaria Turano, Maria Grazia Piperno, Nie Yonglian, Paula Szulska, Erika Godino, Giorgia Rosi, Michela Bartolomeo. Sono stati selezionati cinque giovani talenti da una commissione scientifica composta da curatori, critici e artisti nelle persone di: Pietro Gagliardi, Simona Caramia, Maria Saveria Ruga, Alfredo Maiorino e Davide Negro. Il primo classificato riceverà una borsa di studio e l'opera finalista verrà donata alla BCC Mediocrati, che la integrerà nella sua collezione, conservandola e valorizzandola. La cerimonia di premiazione si terrà a Cosenza giovedì 16 novembre 2017, alle ore 10.00, presso la sala Capitolare del Chiostro di San Domenico. "E' da qualche anno - sostiene il presidente dell'associazione Raku - che Cosenza ha sviluppato un maggiore sensibilità nei confronti dell'arte contemporanea. Ne sono testimonianza il progetto delle residenze artistiche internazionali dei Bocs Art volute dal sindaco Mario Occhiuto e tante iniziative satellite da parte dei privati. L'obiettivoa breve termine è quello di aumentare le connessioni tra le province della Calabria e del Sud italia in generale. A lungo termine si punta a raggiungere vetrine nazionali, europee e mondiali."