Il giornale svizzero Blick Zeitung: "Klaus Davi cacciatore di boss mafiosi"

Il più diffuso quotidiano elvetico, il Blick Zeitung di Zurigo, dedica l'intervista di copertina a Klaus Davi, massmediologo che vive a Milano ma originario di Biel, cittadina nel cantone di Berna, da alcuni anni 'con l'hobby di inseguire i mafiosi per l'Italia', come titola il tabloid svizzero. Scrive l'inviata Myrte Müller: "Klaus è titolare di una avviata agenzia di comunicazione. Ma per il suo tempo libero si è scelto un hobby molto speciale e ardito: andare a caccia di mafiosi e 'ndranghetisti per realizzare documentari mozzafiato. Da oltre due anni Davi (in forze quest'anno a 'Non è l'arena', talk show su La 7 condotto da Massimo Giletti - ndr) si reca nei luoghi caldi della mafia per scovare i maggiori gangster in libertà e tentare di intervistarli e ritrarli. Si va da Paolo Rosario de Stefano a Gioacchino Piromalli, da Vincenzo Pesce a Salvatore Mancuso".

"Non c'è big boss che non sia tampinato dal giornalista. Un hobby pericoloso e imprevedibile che però si è tradotto in una narrazione originale e talvolta spericolata della mafia. E il giornalista anticipa un tour anche in Svizzera, dove è diffusa la mafia". L'articolo ha sia una versione cartacea che online, in cui il quotidiano pubblica i filmati realizzati da Klaus Davi con il boss Paolo De Stefano nel quartiere di Archi a Reggio Calabria.