Agorà
 

100 anni del volo su Vienna: Soveria Mannelli replica le gesta del Vate

SOVERIA MANNELLI (8.8.2018) - Nel corso della 30 edizione di "Essere a Soveria" che si svolge dall'1 al 31 agosto nella città calabrese di Soveria Mannelli, nota per essere il comune più informatizzato d'Italia oltre che essere la sede di una delle più importanti case editrici italiane, la Rubbettino, il 9 agosto, per ricordare l'anniversario dei cento anni del volo su Vienna di Gabriele D'Annunzio, Soveria alle 12 sarà sorvolata da un aereo per ricordare l'evento, con La striscione "volo su Soveria" e la firma del Vate. Contemporaneamente dal campanile della Chiesa Matrice di San Giovanni Battista e dal Palazzo Comunale "Cimino" verranno buttate copie del volantino che D'Annunzio fece pervenire dall'alto un secolo fa ai cittadini della capitale asburgica, invitandoli alla resa. La manifestazione è organizzata d'intesa con la Fondazione "ll Vittoriale degli italiani", presieduta da Giordano Bruno Guerri che nel 1997 ricoprì l'incarico di Assessore comunale al dissolvimento dell'ovvio a Soveria Mannelli, inventando nell'occasione la prima notte bianca d'Italia.