Agorà
 

Rosarno: i nuovi scavi nell’area sacra di Calderazzo. Cantiere aperto

Nell'ambito dei lavori di completamento del Parco Archeologico di Medma-Rosarno, finanziati con risorse derivanti dall'art. 1, comma 9, della legge n. 190 del 2014 gestite dal Segretariato Regionale del Mibact per la Calabria, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia sta conducendo da più di un mese una campagna di scavi archeologici in loc. Calderazzo all'interno del Parco archeologico. I lavori, coordinati e diretti dall'arch. Dario Dattilo, dall'arch. Roberta Filocamo e dal dott. Fabrizio Sudano, sono stati affidati all'impresa Mirabelli di Cosenza e, per la parte archeologica, alla società Archeopros di Reggio Calabria, rappresentata sul campo dagli archeologi Maria Maddalena Sica, Giovanni Speranza e Francesca Pizzi.

Domani pomeriggio (13/6/2018), dalle ore 17 alle ore 18,30, il cantiere sarà aperto al pubblico e saranno effettuate visite guidate nell'area di scavo. Alla presenza di archeologi, rilevatori e operatori, saranno spiegate le moderne tecniche di indagine e documentazione dello scavo archeologico, con una prima esposizione dei materiali finora rinvenuti. Alla fine del cantiere, prevista nel mese di luglio, sarà effettuata una conferenza per illustrare i dati acquisiti e si spera che nel frattempo il Parco possa essere finalmente fruito dal pubblico grazie all'impegno della Città Metropolitana di Reggio Calabria, nelle persone del Delegato Cons. Filippo Quartuccio, della dott.ssa Giuseppina Attanasio, dell'ing. Pietro Foti e dell'arch. Antonio Minniti, del Comune di Rosarno, nelle persone del Sindaco avv. Giuseppe Idà e dell'arch. Gianni Mastruzzo e della Soprintendenza che stanno ultimando le procedure per l'affidamento in convenzione per la gestione del Parco.