Agorà
 

“Taurianova legge”: un evento culturale per tutti

Realizzare un evento culturale per tutti è possibile. È possibile, anche in una cittadina della provincia di Reggio Calabria,nel cuore della Piana di Gioia Tauro.

"Taurianova legge. Festa del Libro e della Lettura" seconda edizione, tenutasi dal 18 al 20 maggio,ha avuto un successo in termini di partecipazione, di interesse e di entusiasmo da parte del pubblico al di sopra di ogni previsione e aspettativa. Ed è merito del ventaglio di contenuti e attività proposte e del puntuale lavoro organizzativo.

I locali del Centro servizi agroalimentare e del legno hanno ospitato per tre giorni la Fiera del libro – con stand di librerie e case editrici - e un ricco e intenso programma per tutte le fasce di età. La struttura comunale sita nel centro cittadino si è trasformata in un vero e proprio Salone del libro.

Tanti gli autori e gli importanti ospiti che si sono alternati nel corso della manifestazione - organizzata nell'ambito del cartellone nazionale del Maggio dei Libri -, promossa dal Comune di Taurianova, con il patrocinio della Regione Calabria, del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria e con la collaborazione della Consulta delle Associazioni e della Società Civile di Taurianova, della Libreria "Pier Giorgio Frassati" e di "MagicaMusica".

La realizzazione della rassegna, progettata e curata dalla giornalista Federica Legato – che rappresenta una tappa importante di un ampio piano che pone al centro la Cultura, messo in campo dall'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Scionti – ha visto la sinergia degli Assessorati alla Promozione della cultura e della legalità, all'Istruzione e agli Eventi cittadini di promozione.

La partecipazione è stata ampia nei 26 appuntamenti che hanno composto il cartellone. Grande entusiasmo da parte del pubblico per l'incontro con gli scrittori Gioacchino Criaco, Isidoro Malvarosa, con il giornalista Pantaleone Sergi e con l'illustratore Gianluca Gallo. Sala gremita per l'incontro con Don Giacomo Panizza che, insieme al sindaco di Taurianova Fabio Scionti, Don Pino Demasi e al giornalista Michele Albanese,ha presentatoil suo libro "Cattivi maestri" e le cui parole hanno lasciato un segno profondissimo tra il pubblico.

Grande riscontro anche per gli autori e gli ospiti prestigiosi - Donatella Previtera, Nino Mallamaci, Graziano Versace, Domenico Maio, Felice Diego Licopoli, Francesco Greco, Carlo Minervini, Paolo Fragomeni, Chiara Ortuso, Sante Orrico -che si sono avvicendati nelle belle sale intitolate a grandi autori del Novecento.

Vincente ancora una volta la formula degli aperitivi letterari e delle degustazioni offerte al pubblico grazie alla collaborazione di produttori del territorio.

Numerose le attività per i più piccoli: "Il cappello racconta...", il laboratorio di narrazione emozionale, MasterGame, il favoloso Gioco di società "I misteri di Hogwarts" eil Progetto di lettura "In viaggio con Fiabolina" a cura dell'Istituto "F. Sofia Alessio - N. Contestabile".

Novità di questa edizione -molto apprezzata dai più giovani - l'area Comics & Games, con stand, live painting, il workshop sul Fumetto a cura di Alessandra Lucanto e Sante Mazzei di Nero su Bianco, e lo spettacolo musicale dei Crazy Toons Cartoon live band. Tanto interesse anche per "Yoga Lab" lezione di yoga e letture a cura di Maria Elisabetta Biffis dell'Associazione Sapere di Sole.

Alla programmazione della tre giorni, insieme ai partner del progetto, hanno collaborato l'Associazione multiculturale Mammalucco, l'associazione culturale "Nuova Aracne", l'associazione "La fata turchina", l'associazione Creazione e Immagine, l'associazione Alaska, Città del Sole Edizioni, Sabbiarossa Edizioni.

"Taurianova legge" rappresenta uno degli obiettivi della rete strutturata di soggetti pubblici e privati che hanno sottoscritto con il Comune di Taurianova il Patto locale per la lettura.Una rete che sarà impegnata attraverso progetti, attività e azioni nella promozione della lettura, nella sua diffusione e valorizzazione come strumento di benessere individuale e sociale.

Da Taurianova dunque un esempio importante di come la Cultura possa tornare ad essere un bene comune, un bene di tutti.